Giovedì 18 Luglio 2019

Cassazione, si mantiene la casa coniugale anche se si convive con un altro uomo

Ven, 30/08/13 - 00:00
Spesso e volentieri basta poco per alimentare il fuoco litigioso degli "ex" coniugi soprattutto in materia di figli e casa coniugale.

Nella vicenda esaminata dagli ermellini, si era concluso il procedimento di divorzio con l'affido in via esclusiva alla madre dei due figli (un minorenne e una maggiorenne ma non ancora economicamente indipendente) e, inoltre, il Tribunale di primo grado, poneva a carico del marito l'onere di corrispondere loro un assegno di mantenimento revocando alla donna l'assegnazione della casa coniugale.

In sede d'appello, a parizale riforma della precedente sentenza, i giudici assegnavano alla donna, in via esclusiva, la casa coniugale che aveva in comproprietà con l'ex marito che, pertanto, ricorreva in cassazione pocihè lamentava una violazione di legge in particolare di quanto disposto dall'articolo 155 quater c.c., relativo all'accertamento della convivenza more uxorio o della contrazione di nuovo matrimonio da parte della "ex" compagna.

Fonte: Sentenze Cassazione

banner-parere-online

 

News giuridiche



Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione